Roma, furti e rapine a Colleferro: tre arresti, le vittime erano i vicini di casa

zona ladri

Roma, furti e rapine a Colleferro: tre arresti, le vittime erano i vicini di casa

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Colleferro, hanno eseguito una misura cautelare in carcere nei confonti di tre cittadini albanesi, rispettivamente di 24, 25 e 26 anni, dei quali due abitanti a Roma e uno a Colleferro, tutti già conosciuti alle forze dell’ordine, per il reato di rapina e furto aggravato in abitazione.

zona ladri

L’indagine è partita dopo il primo arresto degli stranieri, avvenuto in flagranza il 04 aprile 2015, durante una rapina in abitazione. Setacciando gli ambienti frequentati dai tre e grazie all’analisi delle telefonate fatte in quella serata, nel mese di settembre 2015, i Carabinieri sono riusciti a identificare e arrestare un quarto complice, che aveva il ruolo di “basista” della banda. Ossia un cittadino albanese, di 26 anni, abitante a Colleferro, che aveva fornito le informazioni sulla vittima. In tale occasione, i militari hanno trovato numerosi attrezzi per lo scasso e alcune paia di guanti, probabilmente usati per non lasciare le impronte digitali durante i loro raid notturni.

Gli investigatori grazie all’analisi dei tabulati telefonici e dei loro movimenti sono riusciti a riscostruire il loro modus operandi. In particolare è stato accertato che per effettuare i loro movimenti, i rapinatori utilizzavano una Audi A3 e una mercedes CLK. Le indagini dei Carabinieri hanno consentito di scoprire che la banda aveva commesso nel mese di marzo 2015, nel comune di Colleferro, tre colpi in abitazione e precisamente: il 13 marzo 2015, alle ore 03.30, all’interno dell’appartamento di un commerciante della zona, dove hanno asportato orologi di valore e vari oggetti in oro e per assicurarsi la fuga hanno colpito violentemente con un tavolino il proprietario di casa; il 23 marzo 2015, si sono introdotti all’interno dell’appartamento di un artigiano di Colleferro e dopo aver asportato € 3.000 contanti, numerosi oggetti in oro e pietre preziose, sono scappati; il 29 marzo 2015 sono stati sorpresi mentre tentavano di forzare la portafinestra di un appartamento di un commerciante di Colleferro e una volta scoperti, per garantirsi la via di fuga, hanno aggredito il proprietario di casa colpendolo e ferendolo con un grosso cacciavite al braccio destro.

In considerazione delle vittime prescelte e la sistematicità degli eventi criminosi i Carabinieri hanno ben delineato il profilo del “basista”, un cittadino albanese abitante a Colleferro, che ben conosce le loro abitudini e addirittura in alcuni casi abita nelle loro vicinanze. Grazie a questa meticolosa attività, i Carabinieri sono riusciti a disarticolare definitivamente la banda composta da quattro cittadini albanesi che nel tempo si era specializzata in rapine e furti in abitazione nella zona sud della provincia di Roma. Due degli arrestati al momento dell’esecuzione dell’ordinanza si trovavano già detenuti nella casa circondariale di Velletri mentre per il terzo, che si trovava agli arresti domiciliari nel comune di Colleferro, si sono aperte le porte del carcere viliterno. Il quarto componente della banda, già arrestato in flagranza, è comunque indagato per il medesimo reato.

Ormai, non esiste una casa o un negozio che possa dirsi realmente immune dal pericolo di furti o rapine. Non basta più avere infissi di ultima generazione o un allarme costoso o trovarsi ad un piano alto. L’unica cosa che può davvero metterti al sicuro è un sistema di sicurezza collegato ad una centrale operativa, attiva 24 ore su 24 e sempre in rete con forze dell’ordine e 118.

Tutelati, prima che sia troppo tardi.

www.evolveinsecurity.it

VUOI UN BISCOTTO? I cookie ci aiutano a ricordare le tue preferenze. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi